Il bando del premio letterario Nabokov 2020

E d i z i o n e       2 0 2 0

Il Premio Letterario Internazionale Nabokov, è stato istituito a Roma nel 2006.
All’organizzazione del premio presiede un Comitato direttivo composto da due rappresentanti del sistema editoriale italiano, due rappresentanti dell’Ordine dei giornalisti, due docenti e tre vincitori del Premio. Il Comitato del Premio Nabokov è rinnovato ogni tre anni ed è presieduto da Andrea Giannasi. Il Comitato delibera a maggioranza.
Il premio è assegnato annualmente a un libro di narrativa, di poesia e di saggistica pubblicato in Italia tra il 30 maggio 2010 e il 30 ottobre 2020.
Il Premio Nabokov soddisfa l’esigenza posta da un gruppo di lettori spinti dall’idea che i libri devono essere letti tutti senza alcun pregiudizio. Il voto si concede al termine, dopo aver misurato stile, storia, narrazione, senza fermarsi al nome dell’autore, al marchio editoriale o alla copertina. Dunque dal 2006 il premio ha ricevuto e letto migliaia di libri cercando di premiare i migliori.

Scadenza: 30 ottobre 2020.

LE SEZIONI
Art. 1 – Il premio si divide in 6 sezioni: la prima è quella del Premio Nabokov alla carriera assegnato ad un autore o autrice che negli anni ha raggiunto meriti letterari di riconosciuta qualità.
La seconda sezione – Premio Nabokov library – è dedicata alla sezione libri editi (narrativa, poesia e saggistica);
La terza sezione – Premio Nabokov lab – è assegnata agli inediti (narrativa e saggistica);
La quarta sezione – Premio Nabokov Kids – è dedicata alla narrativa edita per l’infanzia (dai 6 ai 12 anni);
La quinta sezione – Premio Nabokov Cool Guys – è dedicata alla narrativa edita per ragazzi (dai 13 ai 16 anni);
La sesta sezione – Premio Nabokov Noir – è dedicata ai libri editi di genere noir, thriller, poliziesco.

Art. 2 – La sezione per gli editi è aperta ai libri di narrativa, di saggistica e poesia pubblicati in Italia sia in versione cartacea e sia in versione digitale muniti di numero ISBN.
La sezione per gli inediti è rivolta ai libri di narrativa – senza distinzione di generi, sia romanzi e sia raccolta di racconti e antologie – e ai libri di saggistica.

Art. 3 – Sezione editi e inediti
– Sezione editi
Occorre inviare due copie di ogni libro partecipante con allegata nota di presentazione dell’opera e biografia dell’autore con indirizzo, numero telefonico, codice fiscale, e-mail alla segreteria del Premio Nabokov, Via Milano 44, 73051 Novoli, Lecce entro il 30 ottobre 2020.

– Sezione inediti
Una copia di ogni manoscritto dovrà essere inviata per via elettronica con allegata nota contenente sinossi, indirizzo, numero telefonico, email, codice fiscale, alla casella di posta elettronica info@interrete.it. Facoltativo è l’invio cartaceo dello stesso lavoro partecipante presso la segreteria del Premio Nabokov – sezione inediti – Via Milano 44, 73051 Novoli (LE) entro il 30 ottobre 2020.

I PREMI
Art. 4 – Premi
Per la sezione Premio Nabokov alla carriera è prevista una targa.
Per la sezione Premio Nabokov library: i primi di ogni sezione (narrativa, poesia e saggistica) riceveranno un attestato di merito, un buono regalo per acquisti libri di euro 100,00 da spendere in una libreria online.
Il primo classificato di narrativa edita e il primo classificato di saggistica saranno invitati ad un festival organizzato da Prospektiva laboratorio letterario.
I secondi classificati riceveranno un buono regalo per acquisti libri di euro 50,00 da spendere in una libreria online.
Per la sezione Premio Nabokov lab: i primi della sezione saggistica e della sezione narrativa saranno pubblicati da Tralerighe libri editore.
Per le sezioni Premio Nabokov Kids, Premio Nabokov Cool Guys e Premio Nabokov Noir i primi tre classificati riceveranno attestati di merito.
I secondi della sezione saggistica e narrativa inedita saranno pubblicati in ebook con Argot edizioni.
I terzi della sezione saggistica e narrativa inedita saranno pubblicati in ebook e in cartaceo (Print on demand) con AbelBooks.
Tutti i finalisti riceveranno il diploma di partecipazione e libri in regalo.
La giuria si riserva di assegnare sia nella sezione inediti, sia nella sezione editi altri premi con pubblicazione sia cartacea che digitale completamente a spese del premio.
La presentazione dei libri vincitori avverrà a Novoli (Lecce), in un incontro tra gli autori.

Art. 5 – Promozione
Sarà acquistato, su una rivista a diffusione nazionale, uno spazio pubblicitario per promuovere i nomi dei vincitori. Post promozionali saranno lanciati sui social network, mentre sarà attivato l’ufficio stampa con report finale.

LA GIURIA
Art. 6 – Il giudizio della Giuria è insindacabile. La Giuria è coordinata da Piergiorgio Leaci.

Art. 7 – La segreteria del premio è curata da Interrete. La quota di iscrizione è fissata in 25,00 euro per titolo edito, manoscritti inediti partecipanti, da versare in contanti in una busta chiusa, oppure tramite bonifico su IBAN IT94L0103079850000001459057 – MPS intestato a Piergiorgio Leaci. In questo ultimo caso, allegate all’invio copia della ricevuta. Per altre modalità di versamento, scrivere a info@interrete.it.

Art. 8 – La partecipazione al Premio Letterario Internazionale Nabokov implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

Art. 9 – Tutela dei dati personali. In relazione a quanto sancito dal D.L. 30 giugno 2003 n° 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si dichiara quanto segue: Ai sensi dell’ART. 7-11-13-25: il trattamento dei dati personali dei partecipanti, fatti salvi i diritti di cui all’Art.7, è finalizzato unicamente alla gestione del premio. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo. Ai sensi dell’ART. 23: con l’invio degli elaborati con i quali si partecipa al concorso allegare il consenso scritto espresso dall’interessato al trattamento dei dati personali.

Per informazioni:
Segreteria Premio Letterario Nabokov
www.interrete.it – info@interrete.it
info line: 327.08.63.013

I finalisti del Premio Nabokov 2017

_dsc1498

Dopo attenta lettura la giuria ha decretato i finalisti del Premio Letterario Nabokov edizione 2017 che vi proponiamo:

SEZIONE EDITI

Narrativa:
Lorenzo Gobbi, “Emily e il vento”, Castelvecchi editore;
Lucia Stefanelli Cervelli, “L’innocenza dei perversi”, Homo Scrivens edizioni;
Mauro Bortone, “Dove nessuno è innocente”, Besa editrice; 
Fabio Mundadori, “L’altra metà della notte”, Damster edizioni;
Fabio Massimo Franceschelli, “Italia”, Del Vecchio Editore;
Giulio Xhaët, “I sogni di Martino Sterio”, ElectaYoung;
Livia Aymonimo, “La lunga notte di Adele in cucina”, Giunti. 

Saggistica:
Raffaele Sinno, “Bioetica e bioterrorismo: aspetti scientifici, etici, giuridici”, Levante editori;
Claudio Tugnoli, “La dialettica dell’esistenza: l’Hegelismo eretico di John McTaggart”, Franco Angeli Editore;
Giuseppina Mellace, “L’oro del Duce: la vera storia dell’oro di Dongo e degli altri tesori occultati dal regime fascista”, Newton Compton Edizioni;
Alessandro Izzi, “Le strategie dell’oblio”, UniversItalia Edizioni;
Renzo Paternoster, “Campi: deportare e concentrare”, Aracne editrice;
Claudia Cencini, “Guerra e amore”, Stampa Alternativa;
Andrea Duranti, “Esilio, memoria e libertà – Storia della diaspora iraniana”, Stampa Alternativa.

Poesia:
Rosa Maria Vinci, “In bilico…”, Edizioni Nuove Proposte;
Edoardo Olmi, “R:Existance”, Ensemble Edizioni;
Chiara Nobilia, “Pietre e amarene”, Giovane Holden Edizioni; 
Flora Amelia Suàrez Càrdenas, “L’immagine è poesia”, Tabula Fati Edizioni;
Farhad Ali Zolghadr, “Sulla Tenera pelle”, LietoColle Edizioni; 
Marcella Delle Donne, “Donne donne – Eterni dei”, Editore Manni;
Mara Bachiorri, “Eternal Roots”, Albatros edizioni; 
Dora Laera, “Dai silenzi dell’anima”, Aletti editore; 

Premio speciale per la memoria e le tradizioni popolari:
Eufemia Attanasi, “Sull’estro della tradizione – Riti e costumi del Salento e della Grecia Salentina”, Edizioni Pelasgos.

Menzioni speciali:
Alessandro Romano, “Lento all’ira”, Esperidi edizioni; 
Souad Sbai, “Le ombre di Algeri”, Armando Curcio editore;
Pina Petracca, “Solitudini a Sud della tua luce”, Esperidi edizioni.

SEZIONE INEDITI

Narrativa:
Barbara Rosenberg, “Viaggio in Germania”;
Claudia Saba, “In viaggio per la felicità”;
Danilo Cristian Runfolo, “Lui è infinito”;
Fabia Trotta, “La città del ritorno”;
Bruno Contini, “La Grande guerra del Salento”;
Luigi Rigamonti, “Trentotto ore”;
Renata Asquer, “Frontiere”;
Paolo Miggiano, “La guerra di Dario”;
Giulia Reale, “Manolo e i Wild Boys”.

Saggistica:
Cristiana Boido, “Fenomenologia di Manuel Agnelli: mitopoietica in rete”;
Lucia Immordino, “Studio sul riso. Dio non ride”;
Luca Danieli, “Il barAtto Democratico”;
Giuseppe de Felici, “Il sogno e la ragione”;
Daniela Mancini, “La campanella suona sempre due volte”.

Poesia:
Maria Antonietta Carlino, “La vita del cuore di una donna”;
Alessandro Cannavale, “L’uomo randagio”;
Giusi Fontana, “Tornerà a nevicare e noi muti;
Giovanni Minio, “Cento poesie”;
Cinzia Manetti, “Armonia d’amore”;
IIS – Istituto d’Istruzione Superiore Filippo Bottazzi, “Sui sentieri dell’amore” a cura della Prof.ssa Giuseppina Romanello;